10 cose da fare a Siracusa

Veduta di Ortigia

Una bella veduta dall’alto di Siracusa

Teatro Greco di Siracusa

1. Visitare il Parco Archeologico della Neapolis
Cicerone definì Siracusa come “la più bella città che i Greci costruirono in occidente”.
Ecco perchè una visita ai resti archeologici di Siracusa non può mancare nel programma dei visitatori.
La più importante area archeologica della città è il parco della Neapolis che tra l’altro contiene il teatro greco, l’anfiteatro romano, l’ara di Ierone, le latomie e l’orecchio di Dionisio, Se potete, anche cantare nell’orecchio di Dionisio è un’esperienza da non perdere.

2. Passeggiare tra le viuzze di Ortigia

Ortigia è il centro storico di Siracusa. La sua particolarità è che si trova per intero su un’isola. Passeggiare per le sue viuzze strette antiche per poi giungere nella maestosa piazza Duomo, con la sua chiesa costruita su un tempio greco, oppure camminare lungo lo splendido lungomare per raggiungere la leggendaria fonte Aretusa, con il suo papiro, è un’esperienza da non perdere

3. Addentrarsi nelle catacombe di San Giovanni

Le catacombe di Siracusa, dopo quelle di Roma, sono le più estese d’Italia. Un buon motivo per addentrarsi dentro questi lunghi cunicoli e raggiungere il luogo ove seconda la tradizione, San Paolo predicò ai siracusani

4. Visitare la basilica di Santa Lucia con il suo quadro del Caravaggio

Santa Lucia è la sentitissima patrona di Siracusa. Sul luogo ove secondo la tradizione venne martirizzata, esistono oggi due chiese. Sull’altare della basilica di Santa Lucia trova posto uno splendido dipinto del Caravaggio: il “Seppellimento di Santa Lucia”

5. Esplorare il Fiume Ciane in Quad

Siracusa è l’unico luogo al mondo, a parte ovviamente l’Egitto, dove il papiro cresce allo stato spontaneo. Recatevi al fiume Ciane e fare un giro in Quad lungo il corso d’acqua. Dopo un po’ sarete letteralmente circondati dalle piante di papiro: una sensazione straordinaria.
Avrete la possibilità di raggiungere i vecchi lavatoi realizzati in tempo di guerra, ove i siracusani si rifuggiavano e lavavano i panni.

6. Gustare del pesce fresco in un ristorantino di Ortigia

Siracusa, con i suoi due porti ed il centro storico localizzato su un’isola è una città di mare per eccellenza. Come non gustare dell’ottimo pesce fresco cucinato in uno dei numerosi ristorantini del centro storico ?

Santuario della Madonnina

7. Visitare il Santuario della Madonna delle Lacrime, arrivare al centro e guardare verso l’alto

Già prima di arrivare a Siracusa vi renderete conto che c’è un alto edificio, dalla forma slanciata che svetta su tutti gli altri. Si tratta del Santuario della Madonna delle Lacrime. E’ una chiesa moderna costruita a partire dagli anni ’60 per conservare un quadretto in gesso che ha miracolosamente lacrimato. Entrate al suo interno e, giunti al centro guardate verso l’alto dei suoi quasi 100 metri. Una sensazione veramente particolare.

Museo Paolo Orsi

8. Visitare il più grande museo archeologico di Sicilia

Siracusa era la maggiore colonia greca di Sicilia e, per lungo tempo, al museo di Siracusa confluirono reperti provenienti da tutta l’isola. Le collezioni del museo Paolo Orsi vanno dalla preistoria all’epoca romana e sono le più importanti dell’isola

9. Guardare il tradizionale spettacolo dell’ Opera dei Pupi

Sicuramente nei negozi di souvenir avrete notato quelle caratteristiche marionette addobbate da cavalieri. Sono quelle che un tempo si utilizzavano per i tradizionali spettacoli dell’opera dei pupi, durante i quali si cantavano le gesta dei paladini di Francia. Ancora oggi a Siracusa è attivo un teatro ove è possibile vedere questi spettacoli

10. Fare un bagno o un’immersione nell’area marina protetta del Plemmirio

Giunti in Ortigia e affacciandovi sul mare, vi renderete subito conto che si tratta di uno dei mari più belli d’Italia. Poco a sud di Siracusa, è stata istituita da alcuni anni un’area marina protetta. Da subacquei o da bagnanti si consiglia a tutti di provare questo splendido mare.Potrete visitare tale spettacolo della natura ed esplorare sia le immense scogliere ricche di vecchi edifici di guerra (buncher, cunicoli, etc.) ed avere la possibilità di immergervi in uno dei tanti golfi naturali dell’area marina protetta.

Cosa Fare in Sicilia

La Sicilia vanta un incredibile patrimonio culturale con il numero più alto di Siti UNESCO in Italia: la Valle dei Templi di Agrigento, la zona archeologica di Siracusa; le Isole Eolie (Provincia di Messina); la Villa Romana del Casale (Provincia di Enna); la Val di Noto (Provincia di Siracusa); e la Necropoli di Pantalica (Provincia di Siracusa). Recentemente è stato proposto un altro sito: il Monte Etna, il vulcano più alto d’Europa.

Isola di Ortigia

Di tutti i posti sopracitati, una delle tappe più ambite dai turisti è la città di Siracusa ed in particolar modo l’Isola di Ortigia. In questa sorridente cittadina ricca di miti e leggende, una delle tappe sicuramente da vedere è il “Fiume Ciane”. Sito di leggende e racconti affascinanti.

Tra i vari modi per poter visitare il fiume Ciane, sicuramente spicca la novità di poterlo esplorare in Quad.

Ecco qui di seguito una breve descrizione dell’emozionante avventura:

A bordo di mezzi divertenti e maneggevoli alla scoperta dei sentieri del fiume Ciane. Un’escursione panoramica nel cuore del fiume accompagnati da una guida esperta.

Due ore e piu’ di pura avventura, esplorazioni, natura e tanto divertimento. Questa esperienza vi permetterà non solo di scoprire quanto possa essere avventuroso il Quad ma anche di vivere appieno una delle più famose mete turistiche siracusane, “Il fiume Ciane”, scenario di miti e leggende, uno dei luoghi più suggestivi del nostro territorio.

Potete leggere il resto della descrizione alla seguente pagina: Sulle Vie di Alfeo

Italiano - Inglese
Traslate Web Page

Video Escursione
Share on Social Network
dicembre: 2017
LMMGVSD
   
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031